Vittorio Ballardini: siamo alle intimidazioni. L’ippica di questi tempi è piena di certezze
17 Maggio 2019
Grande trotto a Modena con Unione Europea e Filly. AL Capone Stecca facile nel Giovanardi, Audrey Effe, come nelle previsioni conquista il Cacciari Filly
19 Maggio 2019
Mostra tutto

Si torna a Modena per recuperare il Giovanardi e il Cacciari Filly

GRAN PREMIO CARLO CACCIARI FILLY G. 2 Mt. 1600 E. 88.000

1      ALLEGRA WF                  NON PARTENTE
2      AMBRA GRIF                  R. ANDREGHETTI
3      ARTEMIDE ZACK           M. PISTONE
4      ARIALA CASH SM         R. VECCHIONE
5      AUDREY EFFE                 A. FAROLFI
6      ALOUETTE                       E. BALDI
7      AMELIE KYU BAR          NON PARTENTE
8      ANASTASIA TRIO          M. STEFANI
9      A SEXYGIRL PAR            NON PARTENTE
10      ALL WISE AS                 E. BELLEI
11      ANTRACITE JET           Sav. GALLO
12      ARROW WF                  NON PARTENTE

13      ANITA SPRITZ              A. GREPPI
14      ARNAS CAM                  H.E. BONDO                             

Dopo il ritiro di Allegra Wf, A Sexygirl Par e Arrow Wf che si aggiungono alla già non partente Amelie Kyu Bar rimangono in dieci.
Ruolo di favorita per l’allieva di Walter Zanetti Audrey Effe che vanta uno score invidiabile, sei successi e due piazzamenti su nove corse disputate, e resta sul successo nel Nazionale Filly. In quella circostanza rimase ingabbiata per buona parte del percorso, questa volta invece con il numero in prima fila ha la possibilità di puntare subito in avanti e da buona partitrice sfilare per giocarsela all’avanguardia.
Ambra Grif, estromessasi nelle battute iniziali nel Nazionale Filly dopo aver chiuso da favorita, anche in considerazione del buon numero di partenza è l’alternativa più credibile alla favorita. Sullo stesso piano anche se deve vedersela con ben altro numero di partenza rispetto a quello di Ambra è da considerare All Wise As, la vincitrice del Mipaaf Filly che su sei corse disputate vanta quattro primi e un secondo. Nella circostanza questa figlia di Varenne e Temple Blue CHip si avvarrà della guida di Enrico Bellei.
Alouette è confinata al largo della prima fila, ma ha corso bene nel Nazionale Filly quindi non è del tutto escluso che riesca a cogliere un piazzamento.
Anche se è al rientro dopo lunga sosta non è da escludere un inserimento da parte di Ariala Cash Sm che non difetta certo di qualità.
Altra probabile protagonista, nonostante l’ultimo numero dello schieramento, è Arnas Cam. Compito decisamente arduo per  Anastasia Trio, Antracite Jet  e Anita Spritz.

Fral 

GRAN PREMIO TITO GIOVANARDI  G. 1 Mt. 2080 E. 154.000

1      ANITA ROC                     V.P. DELL’ANNUNZIATA
2      ANTONY LEONE            G. DI NARDO
3      ANANAS JET                  V. VILLANI

4       Al CAPONE STECCA     G.P. MINNUCCI
5      ALADIN EFFE                  A. DI NARDO
6      AYRTON TREB                A. FAROLFI
7      ADLER CUP                     Santo MOLLO
8      ALCIDE ROC                    F. ROCCA
9      ADELANTE                       M. SMORGON
10      ALCHEMIST BI             NON PARTENTE
11      ARISTOTELE LASER    Sav. GALLO
12      AMBER PRAD               R. VECCHIONE
13      ALBATROS JOY            René LEGATI
14      ALEANDRO ZS              M. STEFANI

 

Assente quello che a ragion veduta deve essere considerato il leader della generazione Axl Rose, partito per la Svezia, il team in giallo presenta, per la prima volta in una classica, quel Amber Prad che lo scorso anno aveva stabilito il record mondiale dei due anni sulla media distanza e che nelle sette corse finora disputate ne ha vinte sei, nonché Al Capone Stecca che invece non è nuovo a questi livelli. La figlia di Timoko e Sinead Prad arriva al Giovanardi imbattuta e, nonostante il numero in seconda fila, accompagnata dalla fiducia del proprio team.
Al Capone Stecca che è un buon partitore ha il numero per puntare subito in avanti e finalmente condurre lui le danze. La forma come attestato dalle recenti prestazioni e soprattutto dal secondo nel Nazionale dietro Axl Rose c’è, dunque la quasi certezza che se non altro sarà un fattore.
Se i Gocciadoro ne presentano due non è da meno Gennaro Casillo che risponde con i suoi Ayrton Treb e Aladin Effe. Ayrton che aveva vinto l’Etruria e L’Italia resta sulla prestazione del Nazionale troppo deludente per essere vera. Certo in partenza non è messo benissimo ma è svelto e in grado di scavarsi un posto alla corda. Aladin Effe si è sempre fatto notare nelle corse di gruppo finora disputate, è un soggetto molto generoso e l’ha fatto vedere soprattutto nel Nazionale.
Ananas Jet ha numero e va forte ma non è molto affidabile, Adler Cup è molto stimato ma nella circostanza, già di per sé non facile, deve superare anche lo scoglio del numero all’esterno. Anita Roc ha il vantaggio della corda che dovrebbe permetterle di non rimanere lontano dalla testa.
Vita dura per gli altri che, ad eccezione di Antony Leone, si avviano in seconda fila.

Fral

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *