Bologna, prima classica dell’anno, 15 partenti nel G.P. della Vittoria
6 Gennaio 2020
Ippodromi, scommesse e corse
7 Gennaio 2020
Mostra tutto

A Vandalo Gio il premio della Vittoria

GRAN PREMIO DELLA VITTORIA G 3 Mt. 2460 E. 40.040

1°     3   VANDALO GIO                  2460      Fr. FACCI                   15.6
2°   10   ZECCHINODORO FKS                    M. MINOPOLI Jr      15.7
3°     7   VOYAGER GRIF                               G. DI NARDO            15.7
4°    8   VIRTUALE                                         A. DI NARDO            15.8
5°   12   UNIQUE REK                      2380    Fed. ESPOSITO         15.2

Anche quest’anno il Gran Premio della Vittoria non si smentisce. A fare la corsa infatti sono quelli del primo nastro con Vandalo Gio che si afferma dopo aver condotto da un capo all’altro. Una sorpresa ma non troppo questo figlio di Nad Al Sheba e Fee De Winner interpretato alla perfezione dal suo allenatore Francesco Facci. Come avevamo fatto intendere in sede di presentazione i presupposti per puntare in alto, numero, condizione e attitudine per la distanza, c’erano tutti.
Al secondo posto sul marcatore Zecchinodoro Fks rapidissimo in partenza dalla seconda fila del primo nastro, quindi Voyager Grif che in prossimità del traguardo aveva la meglio su Virtuale che nel giro finale era andato a premere con decisione su un battistrada per nulla arrendevole.
Al quinto posto, unico dei penalizzati, Unique Rek. L’attesissima Sharon Gar finiva nelle retrovie a conferma che all’Arcoveggio recuperare metri a uno start numeroso e di buon livello è molto difficile se non addirittura impossibile.

Fral       

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *