Capannelle e pagamenti: tante voci e un nulla di fatto
11 Gennaio 2019
Al Mipaaf dei buoni decreti se ne perdono sempre le traccie
13 Gennaio 2019
Mostra tutto

Anche l’ippica avrà la sua bella pubblicità

E’ apparso il bando di gara per l’assegnazione dei “SERVIZI PER LA REALIZZAZIONE DI UNA CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE A SUPPORTO DI EVENTI IPPICI”.

Le risorse disponibili sono circa 330mila euro + Iva leggermente meno dei 500mila anticipati dal Ministro.
Alcune domande:

Dopo sono stati reperiti i fondi?

Si legge che arrivano dal capitolo di spesa del Ministero n° 7613 che non risulta presente nella disponibilità delle risorse per l’ippica anche se in effetti sono state erogate dal MEF  ai “sensi del comma 5, articolo 30-bis della legge 28 gennaio 2009, n. 2” che tradotto dal burocratese vuol dire il PREU.
Ma il comma citato recita che questi soldi possono essere impegnati solo per:
“processo di risanamento finanziario e riassetto dei relativi settori, anche progressivamente, alle attività istituzionali del CONI e dell’UNIRE, con esclusione delle ordinarie esigenze di finanziamento della medesima UNIRE,  nonché  all’incremento del monte premi e delle provvidenze per l’allevamento dei  cavalli”.

E’ corretto? Ma poi che fine hanno fatto i restanti 8M del PREU?

Certo che rispetto ai 3M stanziati da precedenti governi, 300mila € sono pochini e risultano ancora meno se raffrontati ai circa 7M impegnati dal MIPAAFT per la campagna di pubblicità del latte nelle scuole pubblicata congiuntamente a quello dell’ippica.

In merito alle questioni formali risulta molto rilevante il parere del Consiglio di Stato che ha bocciato in modo totale e circostanziato l’accorpamento delle competenze relative al Turismo al Ministero dell’Agricoltura.
Il parere non è vincolante, ma, di fatto, la creazione del dipartimento e la distribuzione delle risorse potrebbero avere problemi con gli organi di controllo economici.
Se si arrivasse a una enucleazione del Turismo dal Mipaaf saranno contenti gli ippici infatti ad oggi, distribuite tutte le deleghe ai sottosegretari, il Turismo e l’ippica sono gli unici argomenti di diretta competenza del Ministro, tolto il turismo rimarrebbe l’ippica……..evviva un ministro a tempo pieno per la filiera.

RedBlack

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *