L’ippica deve tacere? 
25 Marzo 2020
Dichiarazione di esistenza in vita
26 Marzo 2020
Mostra tutto

Andamento lento

Qualcosa si muove per l’ippica italiana.
Qualche decreto, qualche circolare che chiarifica i comportamenti ma dal punto di vista tecnico ed economico quasi nulla.
Dal punto di vista tecnico sarebbe opportuno cancellare i mesi rimanenti del calendario licenziato a dicembre ed iniziare a discuterne uno nuovo.
Presumibilmente anche la circolare di programmazione dovrebbe essere rivista.
I calendari dei gran premi pure.
Siccome la data di ripresa è incerta si dovrebbero fare più scenari in base alla data prevista (15 aprile, 30 aprile, 15 maggio, 30 maggio) non sarebbe un esercizio futile ma darebbe un minimo di programmazione agli operatori.
Dal punto di vista economico sembra che l’effetto del coranavirus non esista, pagamenti lenti in capo all’UCB, che non è il colpevole, esattamente come prima.
In linea di massima alcune richieste sono condivise da tutti: pagamenti di tutti gli arretrati in pochi giorni, calcolo dei soldi non distribuiti o spesi tra marzo e aprile (montepremi, premi aggiunti, pagamento corse estere, soldi non utilizzati per giurie ed antidoping ecc.).
Per adesso nulla, anche una comunicazione trasparente sul PREU non sarebbe male.
Purtroppo per le iscrizioni alle corse versate nei conti della tesoreria unica dovremo aspettare l’anno prossimo.

RedBlack

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *