Mipaaft e i soliti teatrini, c’è sempre qualcuno che finge non capire il vero problema
10 Aprile 2019
Brevi dal mondo ippico
12 Aprile 2019
Mostra tutto

Brevi riflessioni

Brevi riflessioni su tre fatti.

  • Palinsesto complementare

Grandi entusiasmi per l’imminente inizio del palinsesto complementare, la speranza è che si inverta il trend negativo della raccolta che in proiezione ha portato il sistema a perdere 12M. Il primo dato che sarà interessante vedere se si riuscirà ad arginare la tendenza ormai decennale di diminuzione del movimento, il secondo dato se la nuova offerta di gioco farà diminuire il gioco sulle corse italiane.

  • Premio aggiunto (settore galoppo)

E’ incredibile come qualcuno continui a credere alle favole! Il negare che i soldi saranno sottratti al montepremi sarebbe già imbarazzante, ma il sospetto che faccia parte di un “piano” per vendere fumo alla filiera ippica diventa sempre più consistente. I soldi per l’ippica sono stati stabiliti in legge finanziaria nel capitolo 2295 all’inizio dell’anno e tali rimarranno salvo che i tagli del DEF appena pubblicato (5,4M per il MIPAAFT) non richiedano sacrifici aggiuntivi come nel 2017. Non vogliamo credere che qualcuno abbocchi ancora all’esca PREU, stiamo ancora aspettando che un “vero” decreto sostituisca le ridicole e inutili tabelle pubblicate per quello del 2018 e qualcuno spera per quello del 2019.

  • Questionario Task Force

Non sappiamo chi l’abbia ideato, pensato e redatto e non vogliamo, per adesso, entrare nel merito dei contenuti, ma poniamo una domanda: qualcuno ha avvertito gli uffici del MIPAAFT che si occupano di “privacy”? Si richiedono opinioni e documenti che verranno valutati, catalogati e discussi, purtroppo esistono leggi dello stato che regolamentano questo e il MIPAAFT è molto attento. Vuoi mai vedere che chi ha avuto questa idea, oltre ad essere “ignorante” (nel senso che ignora) in materia ippica sia pure “ignorante” (nel senso che ignora) in procedure burocratiche e di garanzia.

RedBlack

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *