Parole, parole……..soltanto parole (Mina)
29 novembre 2018
Ippodromi vicini al default. Il nuovo modello gestionale dell’ippica. Scommesse truccate sulle corse dei cavalli nel foggiano
1 dicembre 2018
Mostra tutto

Buone notizie da Palermo, notizie inutili dal Ministero

La settimana si chiude con una buona notizia e una notizia solita.

La buona notizia è che per l’ippodromo di Palermo si sta intravedendo una luce in fondo al tunnel.

L’area non sarà dismessa dal Comune e si procederà, si spera in breve tempo, all’emissione del bando di gara per la gestione dello stesso impianto.

Speriamo che la fine del 2018 sia anche la fine dei problemi del trotto siciliano.

La notizia solita è l’ennesima presa in giro degli operatori da parte del MIPAAFT

Che la situazione dei pagamenti fosse disastrosa è fatto risaputo, che la situazione non fosse risolvibile entro il 30 novembre era altrettanto ovvio, perciò la decisione di posticipare i pagamenti per i rinnovi doveva essere presa con congruo anticipo non 24 ore prima.

La quasi totalità degli addetti ha già provveduto, quindi l’aiuto di fatto non ci sarà.

La necessità di posticipare i pagamenti era legittima per manifeste difficoltà, ma anche avere i rinnovi entro fine Novembre era legittimo in quanto avrebbe permesso al sistema di presentarsi all’inizio del 2019 con una situazione, dopo molti anni, di chiarezza.

L’annuncio nelle ultime ore vanifica entrambi i buoni propositi: non serve agli operatori e si ritorna nel non rispetto dei regolamenti.

Ma qualche ippico acuto sul web, ha immediatamente individuato a chi serve questo posticipo: agli uffici, che potranno passare un tranquillo dicembre, vacanze di natale comprese, evitando di stravolgersi nei controlli in pochi giorni prima dell’inizio dell’anno.

E c’è sempre qualcuno che plaude a queste assurdità.

RedBlack

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *