Oggi in 10 a contendersi il Città di Cesena. I soliti cantori in una coraggiosa difesa del Mipaaft
4 agosto 2018
Ze’ Maria a segno nel Premio Regione. I soliti giochi di prestigio anche sulla tv dell’ippica
6 agosto 2018
Mostra tutto

Domani a Taranto per il Regione Puglia. A Very Joy le chiavi del Città di Cesena. Estate torrida per gli ippodromi

Una bella vittoria del Città di Cesena edizione 2013

Una bella vittoria del Città di Cesena edizione 2013

GRAN PREMIO REGIONE PUGLIA Gr. 3  Mt. 1600  € 33.000

1   ZANIAH BI                           NON PARTENTE
2   ZIBIBBIO MDM                  V. LUONGO
3   ZACON GIO                         Ant. ESPOSITO (90)
4   ZIPPY FREEDOM LF          M. MINOPOLI Jr
5   ZIGOLO DE BUTY              A. BAVERESI
6   ZE’ MARIA                           René LEGATI
7   ZINGARO DEI RUM          G. PETRAROLI
8   ZIP A DEE DOO                   F. MINOPOLI
9   ZEFIRO DEI CEDRI             P. GUBELLINI
10   ZARBON DEL SILE           R. FORINO

A Taranto dagli anziani del Due Mari ai tre anni del neonato Gran Premio Regione Puglia. Dieci al via con il pensiero rivolto al Derby.
La corsa ha in Zigolo De Buty il favorito tecnico. Il figlio di Napoleon e Midnight Bi ha carta, numero e condizione per aggiudicarsi il suo quarto gran premio dopo l’Etruria, lo Stabile e il Società Terme. Per lui si prospetta una corsa da leader considerato che con il ritiro di Zaniah Bi, che probabilmente sarebbe stata un’avversaria piuttosto ostica, scala un numero e che in testa si sa esprimere al meglio.
All’opposizione si fanno notare soprattutto Zibibbio Mdm, Ze’ Maria e Zippy Freedon Lf. Zibibbio, resta sull’ottimo piazzamento dietro Zefir Gar nel Città di Napoli con gli ultimi ottocento metri in meno di 57 e nella circostanza ha il numero per rimanere a tiro della testa, Ze’ Maria, una stimata Muscle Hill della Indal, approda alla sua prima classica sulla scorta di tre successi piuttosto netti, Zippy Freedon Lf, la punta del team Minopoli che presenta anche Zip Dee Doo, è al rientro dal secondo posto nello Stabile vinto da Zigolo De Buty.
In prima fila ci sono Zacon Gio terzo nello Stabile e il cavallo di casa Zingaro Dei Rum che con il numero al largo ha ben poco da sperare.
Ancora più difficile per i tre della seconda fila.

Fral       

GRAN PREMIO CITTA’ DI CESENA Gr. 3  Mt. 1660  € 33.000
1°   VERY JOY                      A. DI NARDO                   13.0
2°   VERTIGO SPIN            R. VECCHIONE              13.1
3°   VANGUARDIA              E. BELLEI                          13.1
4°   VASTY DI POGGIO      M. BARBINI                    13.3
5°   VANDALO GIO              Fr. FACCI                         13.4     

Very Joy alla prima in una corsa di gruppo si afferma su un ottimo Vertigo Spin sfruttando la corsia preferenziale. Il figlio Nad Al Sheba con Roberto Vecchione sull’errore di Vaprio era sfilato su Very Joy e pungolato per quasi tutto il percorso da Venanzo Jet aveva condotto fino in retta d’arrivo dove doveva cedere all’allievo di Raffaele Chiaro che con Antonio non lo aveva perso di vista. 13.0 il ragguaglio al chilometro del vincitore.
Per Very Joy si tratta del quarto successo a seguire e per Antonio Di Nardo il secondo Città di Cesena dopo Smeralda Jet nel 2015. Terza una positiva Vanguardia che si è avvalsa della guida sempre puntuale di Enrico Bellei. A seguire Vasty Di Poggio e Vandalo Gio.

Fral

Estate torrida per gli ippodromi

Venerdì 3 agosto UCB ha chiuso i battenti e i pagamenti si fermeranno fino a fine mese.
Le schede con gli importi per il corrispettivo impianti di ogni ippodromo non sono state spedite agli interessati per essere sottoscritte e, senza la firma, non è possibile emettere la fattura quindi essere pagati.
Come l’anno scorso probabilmente i pagamenti arriveranno a settembre, infatti l’appuntamento dato a tutti gli ippodromi dal direttore Abate è per il 3 settembre.
Tutti arriveranno stremati e probabilmente sottoscriveranno qualsiasi proposto del MIPAAFT.
Hippogroup Capannelle ha esposto i fatti pubblicamente con la lettera che indica il 20 agosto come ultima data per ricevere il pagamento in tempo utile per evitare la chiusura dell’impianto.
La data sembra provocatoria perché sarebbe strano che quello che non è stato fatto in 8 mesi venga concluso in 15 giorni a cavallo di ferragosto.
Speriamo che il Ministero dopo averci sorpreso più e più volte in negativo per una volta ci sorprenda in positivo.

 RedBlack

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *