Niente di nuovo, purtroppo
12 Maggio 2020
Venditori di fumo. Respinto emendamento di ridistribuzione del montepremi
14 Maggio 2020
Mostra tutto

Estero, si riparte in Gruppo

di Historicus

In attesa della ripartenza delle corse in Italia, altre nazioni hanno ripreso l’attività e propongono appuntamenti importanti che vedono al via diversi rappresentanti del nostro allevamento.

Oggi a Caen (pista da 1954 metri corda a destra), in Normandia, è in programma il Prix des Ducs de Normandie, Gruppo II nel quale è partente Tony Gio, alla ricomparsa dal prestigioso secondo posto nel Grand Prix de Paris vinto da Bélina Josselyn. Il portacolori della Bivans è una delle tre pedine di Sébastien Guarato insieme a Bold Eagle, che rientra dal sesto posto nel Prix de France, e a Carla du Ch âtelet.

Jean-Michel Bazire, vincitore delle ultime due edizioni con lo sfortunato Aubrion du Gers (per un totale di sei centri in questa corsa), risponde con il serial winner Cleangame e con Dorgos de Guez. L’8 anni, pure reduce dal meeting d’hiver di Vincennes, viene da sette vittorie (due di Gruppo II e cinque di Gruppo III), l’ultima nel Prix de Brest. Il compagno di allenamento, affidato al figlio del trainer Nicolas, resta sul successo nel Prix du Plateau de Gratelle in chiusura di meeting.

Il secondo posto nel Grand Critérium de Vitesse dietro Vivid Wise As è un buon biglietto da visita per Earl Simon, senz’altro uno dei pretendenti alle prime posizioni e per il quale il suo entourage spera in un invito per l’Elitloppet.

Il gruppo dei migliori comprende anche i fratelli, compagni di allevamento, scuderia e allenamento (Sylvain Roger) Enino du Pommereux e Délia du Pommereux, alla ricomparsa rispettivamente dal secondo nel Prix de Sélection e dal quarto nel Vitesse, il passista Bugsy Malone, che resta sul successo sulla pista nel Prix de Cavicourt del 12 marzo, e l’inossidabile Bahia Quesnot.

Una corsa tutta da vedere, quindi, con qualche incognita sulla condizione dei partecipanti, tutti assenti dalle competizioni da almeno due mesi.

Sempre oggi, ma in serata, altro test in prospettiva Elitloppet nella Meadow Roads lopp, tradizionale prova di avvicinamento al big event di Solvalla, quest’anno sdoppiata in due divisioni, ciascuna delle quali assegnerà al vincitore un “rosa biljett” (gli inviti sono di questo colore, che dal 2013 caratterizza tutte le iniziative legate alla corsa simbolo del trotto svedese) per l’ultima domenica di maggio. Nella prima ci prova Velvet Gio, settimo nella finale del Paralympiatravet dopo essere stato secondo nell’eliminatoria di Jägersro. Tra gli avversari Elian Web e Attraversiamo, già in possesso dell’invito, Milliondollarrhyme, non piazzato nel Paralympiatravet nel quale era tra i più attesi, e il rientrante Inti Boko. Nella seconda, Vivid Wise As, alla ricomparsa dalla vittoria (1.09.7) nel Grand Critérium de Vitesse, è alla prima con la “firma” di Björn Goop e sarà ovviamente il punto di riferimento, anche se già titolare dell’invito. Molta attesa anche per l’altra italiana Une Etoile Gar, al rientro da inizio novembre e restante su quattro vittorie: per lei il trainer Timo Nurmos e Jorma Kontio hanno speso alla fine della stagione scorsa parole importanti, considerandola un prospetto da Elitloppet. I due dovranno vedersela con il finlandese Next Direction, quarto nel Paralympiatravet, e con Sorbet, coprimatista stagionale in Svezia (1.09.8) insieme ai norvegesi Chief Orlando, di colori finlandesi, e Cokstile, della Scuderia Santese, vincitore della Gulddivisionen di sabato ad Åby ottenendo l’invito all’Elitloppet. La formazione italiana ha acquistato anche il 7 anni svedese Stepping Spaceboy, pure al via nella seconda divisione con la guida di Wim Paal al quale è stato affidato.

Questi al momento gli invitati all’Elitloppet: Attraversiamo, Chief Orlando, Cokstile, Elian Web, Looking Superb, Makethemark, Missle Hil, Tae Kwon Deo e Vivid Wise As

Domenica andrà invece in scena a Charlottenlund (pista da 950 metri) la Copenhagen Cup. Nonostante le incertezze sulla sua effettuazione e la dotazione ridimensionata (dalle DKK 750.000 dell’anno scorso a 500.000), quello che dal 2014 è diventato l’ultimo Gruppo I prima dell’Elitloppet (ivertendo data nel calendario internazionale con l’Oslo Grand Prix) è una corsa di alto livello che riveste per noi una grande valenza per la presenza di due dei migliori indigeni, Zacon Gio e Vitruvio. Il vincitore dell’International Trot… rientra dal rientro del 6 marzo a Napoli, che ha portato i suoi successi consecutivi a 13. Il 6 anni, che sarà affiancato dal compagno di allenamento Arazi Boko, è alla ricomparsa dai quinti posti nel Grand Prix d’Amérique e nel France.

Nel convegno all’ippodromo di Copenhagen saranno in pista numerosi allievi di Holger Ehlert e di Alessandro Gocciadoro.

Prix des Ducs de Normandie (Gruppo II – Euro 110.000 – Metri 2450)

  1. Carla du Châtelet –  Adrien Lamy
    2. Bolide Jenilou –  Anthony Barrier
    3. Detroit Castelets –  Jean-Luc Dersoir
    4. Blues des Landiers –  Dominique Chéradame
    5. Ceyland Dairpet –  Tony Le Beller
    6. Dorgos de Guez –  Nicolas Bazire
    7. Dexter Fromentro –  Pierre Levesque
    8. Enino du Pommereux –  Matthieu Abrivard
    9. Earl Simon –  Franck Ouvrie
    10. Feeling Cash –  David Thomain
    11. Bugsy Malone –  Yoann Lebourgeois
    12 .Bahia Quesnot –  Junior Guelpa
    13. Tony Gio –  Alexandre Abrivard
    14. Délia du Pommereux –  Franck Nivard
    15. Cleangame –  Jean-Michel Bazire
    16. Bold Eagle –  Eric Raffin

Vägen till Elitloppet – Meadow Roads lopp (SEK 197.000 – Metri 1640)

  1. Milliondollarrhyme – Fredrik B Larsson
    2. Velvet Gio – Carl Johan Jepson
    3. Sobel Conway – Rikard N Skoglund
    4. Rose Run Sydney – Örjan Kihlström
    5. Attraversiamo – Erik Adielsson
    6. Evaluate – Björn Goop
    7. Inti Boko – Hannu Torvinen
    8. Elian Web – Jorma Kontio

Vägen till Elitloppet – Meadow Roads lopp (SEK 197.000 – Metri 1640)

  1. Next Direction – Iikka Nurmonen
    2. Sorbet – Örjan Kihlström
    3. Shocking Superman – Magnus A Djuse
    4. Une Etoile Gar – Jorma Kontio
    5. Vivid Wise As – Björn Goop
    6. Lexus Dream – Hannu Torvinen
    7. Stepping Spaceboy – Wilhelm Paal
    8. Im Your Captain – Ulf Ohlsson

Copenhagen Cup (Gruppo I – DKK 500.000 – Metri 2011)

  1. Makethemark –  Ulf Ohlsson
    2. Chianti –  Björn Goop
    3. Arazi Boko –  Jos Verbeeck
    4. Milligan’s School –  Ulf Eriksson
    5. Zacon Gio –  Roberto Vecchione
    6. Heart of Steel –  Peter Untersteiner
    7. Mister F. Daag –  Robin Bakker
    8. Vitruvio –  Alessandro Gocciadoro
    9. Generaal Bianco –  Johan Untersteiner
    10. Apapmand –  Jeppe Rask

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *