Assurdo
5 Ottobre 2019
Uno, due, tre e il Nazioni è di Cokstile
7 Ottobre 2019
Mostra tutto

Fari sulla Maura per il G.P. delle Nazioni

GRAN PREMIO DELLE NAZIONI G. 1 Mt. 2250 E. 275.000

 1     BEL AVIS                   A. GUZZINATI
2     COKSTILE-N-             A. DI NARDO
3     TAMURE ROC            F. ROCCA
4     VITRUVIO                   A. GOCCIADORO
5     VOLNIK DU KRAS      G.P. MINNUCCI
6     VINCENT SM              M. MINOPOLI Jr
7     VICINO MEC               E. BELLEI
8     VIVID WISE AS           V.P. DELL’ANNUNZIATA
9     URSA CAF                   Ant. ESPOSITO (90)
10     URAGANO TREBI’     R. VECCHIONE
11     UA HUKA                   René LEGATI
12     VANESIA EK              P. GUBELLINI

Eccoci al Nazioni uno dei gran premi più importanti e seguiti dagli appassionati del trotto. Quello di quest’anno, seppure molto diverso da quelli che in tempi relativamente lontani si disputavano sulla pista della scala del trotto, è un Nazioni di buon livello con alcuni motivi d’interesse.
Dodici al via con un solo estero, quel Bel Avis che alla prima sortita in Italia ha vinto il Lotteria e successivamente nel Costa Azzurra si è classificato secondo dietro Arazi Boko.
Una vera armata quella del team in giallo. Ben cinque infatti i soggetti provenienti da Noceto due dei quali con ruolo di primissimo piano, Vitruvio e Vivid Wise As di gran lunga i più forti quattro anni italiani.
Vitruvio dopo la deludente prova fornita a Enghien dovuta a problemi respiratori è stato fermato, curato e preparato per questa corsa. E’ ben messo in partenza e probabilmente intenzionato a spingere subito per portarsi al comando con l’intenzione di ingabbiare Bel Avis, che non è un partitore, dietro Tamure Roc e Cokstile che invece sono piuttosto solleciti in partenza e intenzionati a guadagnare la corda dietro il battistrada.
Vivid Wise As da quando è approdato nelle scuderie dei Gocciadoro è praticamente rinato. Soprattutto le due ultime prestazioni, in un gruppo 2 a Cagnes Sur Mar e nel Turilli, sono la dimostrazione della prestanza del figlio di Yankee Glide che nella circostanza con la guida di Piscuoglio Dell’Annunziata partendo con l’otto sarà chiamato ad agire in costruzione cosa che per altro sa fare.
Bel Avis non è da sottovalutare anche se il numero uno, per lui che non è uno scattista, non è un buon viatico. L’imperativo è districarsi al più presto dalla posizione in cui giocoforza dovrebbe essere costretto dal via con l’obiettivo di giocarsela nel finale.
Occhio anche ai già citati Tamure Roc e Cokstile, entrambi ben messi e soprattutto in ottima condizione. La figlia di Exploit Caf e Ema Roc nel Turilli dopo aver subito il calo di Deimos Racing che la precedeva è stata protagonista di un gran finale alle spalle di Vivid Wise As. Il vincitore del derby Norvegese Cokstile dopo aver debuttato più che bene nel Città di Montecatini ha corso da protagonista nel Campionato Europeo di Cesena secondo solo a Arazi Boko.
Detto dei più attendibili gli altri come obiettivo hanno un piazzamento. Uragano Trebi’ ha perso un po’ di mordente ma è pur sempre il vincitore dello scorso anno e recentemente è apparso  in ripresa. Vicino Mec è un cavallo solido che sa agire anche allo scoperto ma non è soggetto facile.
Le altre del team in giallo Volnik Di Kras, Vanesia Ek e Ua Huka hanno un ruolo secondario. Ursa Caf spera di migliorare dopo la buona prestazione fornita nel Turilli. Vincent Sm fa la distanza ma nella compagnia non può bastare.

Fral    

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *