Le favole dell’ippica
1 Febbraio 2020
Ursa Caf attraversa il Ponte Vecchio. All Wise as ha la meglio nel Firenze
2 Febbraio 2020
Mostra tutto

Grande trotto a Firenze con Ponte Vecchio e P. Firenze

GRAN PREMIO PONTE VECCHIO  G. 3 Mt. 2020 E. 40.040

1     VANESIA EK                    René LEGATI
2     DEIMOS RACING            R. ANDREGHETTI
3     ZEFIRO D’ETE                 G. DI NARDO
4     URSA CAF                       V.P. DELL’ANNUNZIATA
5     VERNISSAGE GRIF         G. RICCIO
6     VISCARDA JET               F. PISACANE
7     VANDALO GIO                Fr. FACCI
8     UNIVERSO D’AMORE     NON PARTENTE
9     URSUS CAF                      E. BELLEI
10     ZACCARIA BAR            P. GUBELLINI
11     TWILIGHT LUX              NON PARTENTE
12     URANIUSS                     A. DI NARDO
13     VERTUDES                     A. GREPPI

Nella giornata dell’amarcord, di quando il trotto fiorentino era veramente un’altra cosa, vanno in scena la classica per gli anziani, il Ponte Vecchio giunto alla settantaquattresima edizione, e a seguire il Gran Premio Firenze per cavalli di quattro anni che con i suoi ottanta anni di storia è classica più antica del trotto toscano.
Nel Ponte Vecchio dopo il ritiro di Universo D’Amore e Twilight Lux sono rimasti in dodici con i più attendibili nelle migliori posizioni.
Di sicuro sarà una bella partenza, come di sicuro potrebbe essere decisivo andare davanti o quantomeno scendere subito in seconda posizione alla corda per giocarsela all’epilogo.
Vanesia Ek con l’uno, Deimos Racing con il due e Zefiro D’Ete senza dimenticare Ursa Caf con il quattro e Viscarda Jet con il sei quelli che daranno subito fuoco alle polveri.
Vanesia Ek, reduce dal successo piuttosto netto nel Locatelli conseguito con un gran finale all’esterno, partendo alla corda con lancio sui duemila metri potrebbe riuscire a respingere gli avversari diretti come ripiegare in schiena al battistrada optando per la corsa di rimessa. Dunque piazzamento scontato, vittoria possibile.
Chi punterà tutto sul lancio è Zefiro D’Ete che sulla stessa distanza poco più di un mese fa ha vinto il Campionato dei 4 Anni correndo in avanti. Dunque se riesce a sfilare senza troppa spesa ha buone probabilità di portarla a casa anche se, volendo dirla tutta, è alla prima uscita contro gli anziani.
Un altro che è ben messo e si sbriga a partire è Deimos Racing. L’allievo di Bondo, in passato piuttosto discontinuo, viene da due prestazioni che ne certificano la forma.
Ci sono poi Ursa Caf, Vernissage Grif e Viscarda Jet. Ursa Caf parte il giusto e andando in posizione può ben dire la sua. L’ultima volta a Napoli pur dovendosi accontentare di un quinto posto non è dispiaciuta. D’altronde non bisogna dimenticare che questa figlia di Exploit Caf è stata una dei più quotati rappresentanti della sua generazione.
Vernissage Grif ancora una volta sarà chiamato a mettere in campo le sue doti gran combattente con la speranza di riuscire a portare a casa un piazzamento. Viscarda Jet torna misurarsi in una classica sulla scorta di un piazzamento e due netti successi conseguiti dopo la sosta seguita al rientro in Italia dalla Svezia.
Tra gli altri occhio a Vandalo Gio che è il vincitore del Vittoria e a Ursus Caf pericoloso nonostante la seconda fila sia perché va veramente forte sia perché lo guida Enrico Bellei che questa corsa l’ha vinta ben nove volte. Quanto a Zaccaria Bar, che ha trascorsi classici, non corre dal 13 ottobre dello scorso anno. Veramente difficile se non impossibile per Uraniuss e Vertudes.

 

GRAN PREMIO FIRENZE  G. 3 Mt. 1600 E. 40.040
1     ALL WISE AS                         P. GUBELLINI
2     ARNAS CAM                          R. ANDREGHETTI
3     ARES CAF                               A. GOCCIADORO
4     ARAMIS EK                             Fed. ESPOSITO
5     ALCATRAZ STECCA               G.P. MINNUCCI
6     AXEL CHUCK SM                   D. BATTISTINI
7     ALCIDE ROC                            V.P. DELL’ANNUNZIATA
8     ALPAGO WF                             A. GREPPI
9     ADAM KIRBY COL                  S. CAPENTI
10     ANITA ROC                            G. DI NARDO

11     ALEPH LUX                            R. PEZZATINI
12     ACHILLE BLV                         E. BELLEI

E’ il secondo gran premio per i quattro anni dopo il Nastro D’Oro vinto da Alcatraz Stecca.
Tutti in prima fila i maggiori indiziati a partire dai due di Bondo e i due di Gocciadoro che hanno i numeri migliori.
All Wise As è un soggetto veloce e regolare. Resta su due buone prestazioni in terra francese l’ultima delle quali a fine dicembre. Nel suo palmares figurano soprattutto il successo a due anni nel Mipaaf Filly e a tre dell’Elwood Medium.
Arnes Cam su sedici corse disputate ha conseguito sette vittorie e sette piazzamenti. Si presenta con il biglietto da visita del successo nell’Orsi Magelli Filly e del quarto posto nelle Oaks del Trotto. Bene in corsa anche se non corre dal giorno del Mangelli.
Ares Caf è la scelta di Alessandro Gocciadoro segno che riscuote più fiducia rispetto al compagno di allenamento Aramis Ek che pure è il vincitore del Mediterraneo ma non corre da quel giorno.
Alcatraz Stecca ha vinto come detto in apertura il siracusano Nastro D’Oro, in precedenza si era piazzata al quarto posto nelle Oaks del Trotto e prima ancora aveva vinto il Marche. E’ svelta ma con il cinque di pettorale dovrà trovare il modo di non rimanere scoperta.
Axel Chuck Sm è al salto di categoria sulla scorta di una crescita comprovata e delle doti di gran partitore. Alcide Roc che ha una discreta carta francese è veloce ma si avvia al largo di tutti.
Dei partenti in seconda fila chi potrebbe incidere nel risultato finale è Achille Blv, potente e reduce da due successi conseguiti mettendo in campo le sue doti di macinatore.

Fral

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *