I grandi misteri
13 Giugno 2019
La “claque” ippica
15 Giugno 2019
Mostra tutto

L’effetto Conte sull’ippica

Purtroppo non stiamo parlando di Antonio Conte, l’allenatore, che ovunque è andato negli anni scorsi, ha portato successi e buoni risultati.

Parliamo di Giuseppe Conte il presidente del Consiglio.

L’effetto di cui parliamo è quello della figura che ricopre un incarico di prestigio, che svolge bene il suo lavoro di rappresentanza ma che in sostanza non può prendere decisioni importanti perché sono altre le  figure che detengono il potere.

Due sono gli esempi eclatanti in campo ippico dell’ “effetto Conte” :

  • Lo stesso Ministro: a parole si è fatto carico in prima persona del comparto ippico e ci mette la faccia, anche se in realtà ha subappaltato il comparto ippico a un gruppo che con l’animo leghista originale non ha proprio nulla da spartire. Di questa cessione, pare che il ministro non abbia il coraggio di dirlo agli stessi leghisti veri, di fattogli unici a essersene accorti sono i compagni di partito presenti al ministero, a tutti gli altri colleghi che chiedono spiegazioni di carattere ippico per risolvere alcuni problemi, vengono ascoltati ma poi il problema passa di mano al “sottogruppo” che degli interessi leghisti non interessa nulla. Molti se ne stanno accorgendo, alcuni se ne sono andati sbattendo la porta, altri rimangono basiti.
  • Unirelab: dove l’Amministratore Unico e il socio Unico (il ministero) ci mettono la faccia ma non posso decidere nulla, un dipendente di UNIRELAB ad oggi, impartisce ordini sia all’amministratore che al Proprietario. Un dipendente, impartisce ordini al socio proprietario perché questi aumenti i soldi disponibili e trasferisca competenze ad Unirelab accentrando potere senza nessuna possibilità di controllo. Pensiamo che sia un caso più unico che raro.

RedBlack

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *