Tutto come prima ….peggio di prima
1 Marzo 2019
Tris: una corsa diventata una farsa. Ballardini e Santulli a gamba tesa su l’autodistruzione della corsa Tris
3 Marzo 2019
Mostra tutto

L’ippodromo Capannelle restituito al Campidoglio

Si chiude una settimana tragica per l’ippica italiana.

Da un comunicato stampa emesso da Hippogroup (all.to) la chiusura dell’impianto romano, purtroppo, è diventata realtà.
E’ un vulnus da cui l’ippica italiana, ma soprattutto il galoppo potrebbe non risollevarsi
.

La situazione è tragica, non da pochi giorni, ma da molti mesi eppure fantomatici rappresentanti garantivano che dopo fumose riunioni tutto era a posto e nulla sarebbe successo.

Addirittura alcuni dei nuovi suggeritori arrivati in dotazione al ministero, per gli scambi politici del ministro in tema d’ippica, a dicembre garantivano che a gennaio si sarebbe corso a Roma, imponendo di inserire Roma nel calendario.

L’ippica è allo stremo e di venditori di fumo e di apprendisti stregoni/streghe non ne ha necessità.

L’ippica ha bisogno di trasparenza, competenza e serietà.

Invece i soliti personaggi che assicuravano che per Capannelle era tutto a posto, e vediamo come è finita, (all.to 1) oggi pontificano che:

  • I pagamenti sono stati regolarizzati;
  • I decreti degli ippodromi sono già stati redatti.

Menzogne raccontavano prima e menzogne raccontano ora, gli ippici che si alzano alle cinque e fanno fatica a pagare il gasolio per il trasporto cavalli sono stufi vogliono fatti non vuote promesse.

Ora dovrà essere riscritto tutto il calendario dei prossimi mesi, e su quest’argomento vedremo se il Ministero consulterà le categorie per discutere sul nuovo assetto sia del galoppo sia del trotto, già si aggirano per gli uffici personaggi rappresentanti solo di se stessi che cercano visibilità e vantaggi personali, vedremo lo spessore del ministero a tenere a bada questi personaggi fuori dalle discussioni serie.

In tutto questo la tranquilla Task force discute sull’ippica del 2020, come già più volte scritto:

la situazione è tragica ma non seria

Marco Folli – Presidente OII
Francesco Gragnaniello – Presidente Upt
Nicola Merola – Direttivo OII
Mario Minopoli – Vicepresidente Ciga
Remigio Talpo – Presidente Agav

All.to: comunicato stampa Hippogroup

1 Comment

  1. Ballardini ha detto:

    Non è cambiato niente anzi è peggiorata la situazione si continua a piangere e la bottega non vende il suo prodotto lo dico e lo ripeto se non si fanno le riforme delle scommesse non si va da nessuna parte! Solo vendendo il prodotto ci si può rialzare! Ci vuole una azione coraggiosa: non ci rendiamo conto che tris quartè e quintè riformate sono una risorsa : biglietto forfettario che ingloba tutte tre ! Vergogna vergogna a chiudere gli occhi su queste elementari riforme!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *