In 11 all’Arcoveggio si sfideranno nel Continentale
29 Settembre 2019
L’ippica come la DUNA
30 Settembre 2019
Mostra tutto

Nel Continentale la Zaniah che ti aspetti, nel Filly a sorpresa sbuca Zoe Amg

GRAN PREMIO CONTINENTALE  G. 1 Mt. 2060 E. 154.000

    1   ZANIAH BI                  A. GOCCIADORO     12.5
2°     3   ZEFIR GAR                 M. MINOPOLI Jr      12.6
3°     7   ZAIRE WISE AS         A. GUZZINATI          12.7
4°     2   FRIC DU CHENE        R. VECCHIONE         12.9
5°     8   ZEFIRO BELL             E. BELLEI                  13.0 

E’ l’unica femmina del campo, la favorita Zaniah Bi ad aggiudicarsi il 71° Gran Premio Continentale.
Più sollecita del solito si presenta dopo cinquecento metri dal via sul Zefir Gar che era riuscito a prendere la testa respingendo Zaccaria Bar quindi va via a passo spedito per imporsi sullo stesso Zefir Gar che prova ad insidiarla nei metri finali.
Terzo con una buona chiusa Zaire Wise As.
Solo quarto Fric Du Chene alla prima uscita su pista da ottocento metri. Il francese interpretato da Roberto Vecchione risucchiato in partenza in fondo al gruppo veniva avanti nella seconda metà della gara senza mai rendersi pericoloso.
Più indietro Zefiro Bell. Tra gli altri Zabul Fi prova la partenza ma si elimina all’ingresso della prima curva, Zlatan invece non riuscendo a rubare il tempo a Zaniah Bi rimane irrimediabilmente a largo.
Per la portacolori dei Biasuzzi si tratta del terzo successo classico dopo l’Unione Europea Filly di Modena e il Campionato Femminile dei quattro anni del Garigliano.

GRAN PREMIO CONTINENTALE FILLY G. 2 Mt. 1660 E. 88.000

1°   12   ZOE AMG                    G. DI NARDO           12.3
2°     8   ZANZIBAR WISE AS A. GUZZINATI          12.4
3°     4   ZARA                           R. GALLUCCI            12.5
4°   10   ZARINA DANIEL       M. MINOPOLI Jr      12.5
5°     7   ZIGULI DEI GREPPI   M. STEFANI              12.7

Il Continentale Filly contrariamente a ogni previsione se lo aggiudica Zoe Amg offerta a più di cento contro uno.
La figlia di Nad Al Sheba partente in seconda fila stava a guardare fino all’epilogo quando sul calo di quelli che avevano fatto la corsa senza mezze misure sbucava da dietro per affermarsi davanti a Zanzibar Wise As che a sua volta prevaleva su una comunque valida Zara.
Completavano il tabellone Zarina Daniel e Ziguli Dei Greppi. Sfortunata Zuid Afrika Jbay che dopo aver seguito fin dal via la scatenata Zoe Grif Italia si eliminava all’imbocco dell’ultima curva quando sembrava poter avere facilmente partita vinta.
Onore dunque a questa allieva di Chiaro interpretata con sagacia da Gaetano Di Nardo. Per lei che si era piazzata al quarto posto nel Carena si tratta per primo successo in una classica.

Fral    

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *