SOVVENZIONI IPPODROMI 
9 Giugno 2021
TROVATE L’ERRORE
11 Giugno 2021
Mostra tutto

NON CI RESTA CHE PIANGERE!

NON CI RESTA CHE PIANGERE!

Con un ritardo in linea con gli standard ministeriali e alla velocità di una lumaca particolarmente lenta sono stati pubblicati i pagamenti delle fatture con IVA effettuati  dal MIPAAF nel primo trimestre 2021.

In tutto sono stati effettuati 268 pagamenti di premi (circa 4,3M), con una media di 4 o 5 pagamenti al giorno (in tre mesi calcoliamo 60 giorni lavorativi), visto che sono tutti pagamenti elettronici ormai siamo certi che il microprocessore utilizzato al MIPAAF è di PRIMA GENERAZIONE cioè risale agli albori dell’ informatizzazione quindi ai primi del 1980.

Risultano pagati al massimo i premi di OTTOBRE siamo quindi all’ incasso  circa sei mesi dopo la corsa!

Il tutto ormai rasenta il ridicolo ma la politica tace, probabilmente ostaggio  della compagine dirigenziale del MIPAAF dove regna il detto: i ministri o sottosegretari passano i dirigenti restano.

Quando si sta raggiungendo il punto di rottura viene agitato uno straccio di interesse e tutti ritornano nei ranghi (vedi ippodromi rimandati a settembre e sono felici).

Per essere in linea co quanto diceva Flaiano:

“la situazione è tragica ma non seria”

Gli indicatori di pagamento ufficiale, quelli che perciò saranno valutati per vedere l’ efficienza degli uffici segnano un meno 12,39 cioè le fatture vengono pagate circa 12 giorni prima della scadenza indicata dall’ Europa del pagamento massimo a 30 giorni!

A Napoli si dice “cornuti e mazziati” perché il MIPAAF impedendo l’ emissione delle fatture ,per fumosi problemi di eventuali errori che rallenterebbero i pagamenti, fanno emettere fattura solo quando vogliono loro e così facendo fanno bella figura di efficienza guardando, come si legge in FANTOZZI , gli “INFERIORI” dall’ alto di una vetta di inefficienza inarrivabile da tutti gli enti ippici del mondo, ma anche della galassia semmai ce ne fossero.

RedandBlack

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *