Agnano: Santulli e Folli in campo. G. Premio Mipaaft: l’Area tecnica non ne azzecca una
27 ottobre 2018
Il Mipaaf è la pietra tombale dell’ippica. Amancio e Ariala Cash Sm conquistano il G.P. Anact. Remigio Talpo a gamba tesa
29 ottobre 2018
Mostra tutto

Oggi a Firenze finale del G.P. Anact

Il primo appuntamento classico per i puledri di due anni è fissato per oggi a Firenze. Si tratta della Finale del Gran Premio Anact per maschi e per femmine di belle speranze.
Due corse tecnicamente molto interessanti considerata la qualità dei soggetti in campo.

GRAN PREMIO ANACT 2018 FINALE MASCHI Mt. 1600  € 110.000

1   ARMANDO IDO            V. LUONGO
2   ARES DEL RONCO       R. VECCHIONE
3   ALBATROS JOY           René LEGATI
4   AMANCIO                     A. GREPPI
5   ARCOBALENO              Fr. FACCI
6   ARISTOTELE                 F. MINOPOLI
7   ARAMIS BAR                F. ROCCA
8   ARAMIS EK                   A. DI NARDO
9   ALCHEMIST BI              R. ANDREGHETTI
10   AURT MEDE SM         G.P. MAISTO
11   ARES CAF                   A. GOCCIADORO
12   ALL PRAV                   Mass. CASTALDO

Premesso che tutti sono alla prima uscita sulla pista e che di conseguenza molto dipenderà dalle doti di  adattabilità di ognuno, due sono i soggetti che sulla carta meritano maggiore considerazione, Ares Del Ronco e Albatros Joy, vincitori entrambi delle rispettive prove di qualificazione, il primo a Roma e il secondo a Torino. L’allievo di Ehlert nelle tre corse disputate si è sempre migliorato dimostrando di essere un soggetto molto serio. Il numero due di pettorale è senz’altro un buon viatico considerato che sa partire il giusto. Chi invece ha dimostrato di cavarsela bene dietro la macchina è il citato Albastros Joy che si avvia alla destra del rivale. Se riuscirà a sfilare in avanti, su un tracciato come quello di Firenze, potrebbe diventare duro da battere. Un altro che ha vinto la propria prova di qualificazione, in quel di Napoli, è Armando Ido. Il figlio di Cc’s Chuckie T e Limoneta è meno veloce dei primi due ma ha più esperienza e ha l’uno di steccato, che a Firenze non è il massimo, ma comunque il numero che dovrebbe permettergli di rimanere nel vivo della corsa. Altri soggetti da tenere d’occhio sono soprattutto Aramis Bar e Ares Caf, anche se a dire il vero i numeri di partenza, il primo con il sette e il secondo con l’undici, non sono certo di grande aiuto. Il primo è la carta dei Rocca e il secondo del team Gocciadoro che raramente nei gran premi fanno da comprimari. In particolare intriga Ares Caf che ha solo due corse all’attivo e nella seconda, al rientro proprio nella prova di qualificazione di Roma, è arrivato a ridosso di Ares Del Ronco.

Quanto agli altri una chance di piazzamento va riconosciuta all’altro Ehlert in pista, Aramis Ek e a Aurt Mede Sm, secondo dietro Albastros Joy a Torino.

GRAN PREMIO ANACT 2018 FINALE FEMMINE Mt. 1600  € 110.000

1   ATOMICA FAS              A. DI NARDO
2   ANITA ROC                   SANTO MOLLO
3   APPLE WISE AS           A. GREPPI
4   ATLANTIDE                   M. BARBINI
5   AMERICA REK              R. VECCHIONE
6   ARIALA CASH SM        R. ANDREGHETTI
7   AMAZING GIO              G.P. MAISTO
8   ANTELLA CLA               Fr. FACCI
9   ARIEL GSO                    Mass. CASTALDO
10   ANDREA SPRITZ        M. PISTONE
11   ARTEMIDE ZACK       A. FAROLFI
12   AURA                           V. LUONGO

Anche in questa finale delle femmine due sono i nomi di maggior spicco, quello di Anita Roc, vincitrice della prova di qualificazione di Torino davanti a Andrea Spritz, e quello di Atomica Fas, a segno nella qualificazione di Napoli. Anita Roc è l’ennesima figlia di Filipp Roc che sa fare un po’ tutto. Nella circostanza con il due potrebbe sfoderare le doti di partitrice e andare davanti per giocarsela fino in fondo. Atomica Fas su otto corse disputate ne ha vinte ben sei facendo sempre buone velocità. Il numero alla corda, all’interno di Anita Roc, non è il massimo della vita come potrebbe sembrare, pertanto dovrà cercare di rimanere nella scia della rivale, o comunque non lontano dalla stessa, per mettere in campo il suo parziale di marca il più possibile da vicino. Tra le altre occhio alla vincitrice della prova di qualificazione romana, Apple Wise As, soggetto in via di maturazione ma dalle indubbie qualità. A seguire Atlantide, seconda di Apple Wise a Roma, e la figlia di Ready Cash, Ariala Cash Sm che in quanto a mezzi non è da meno delle più stimate compagne di avventura.

Fral 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *