Un probabile, un forse e una certezza
9 Agosto 2019
Le ultime parole famose. Zaniah Bi e Audrey Effe stelle nel campionato femminile
11 Agosto 2019
Mostra tutto

Oggi al Garigliano per la tradizionale serata delle femmine di tre e quattro anni

FINALE CAMPIONATO FEMMINILE 3 ANNI  G. 2 Mt. 2100  E. 88.000

1   ANITA SPRITZ                    V.P. DELL’ANNUNZIATA
2   AMELIE KYU BAR             Fed. ESPOSITO
3   AMPIA MEDE SM             V. D’ALESSANDRO Jr
4   AUDERY EFFE                    A. FAROLFI
5   ARNAS CAM                      R. ANDREGHETTI
6   AMY DEL DUOMO             A. GREPPI
7   ARIALA CASH SM            R. VECCHIONE
8   ALLEGRA GIFONT            A. DI NARDO
9   AKELA PALM FERM         S. CINTURA Jr
10   ALOUETTE                       E. BALDI  

Il Garigliano si veste di rosa per la tradizionale serata delle femmine di tre e quattro anni.
Dieci nel gran premio delle più giovani che è anche il più datato. Il nome che spicca è quello di Audrey Effe che ha un palmares piuttosto significativo contrassegnato da otto successi, tre dei quali in altrettante corse di gruppo, e due piazzamenti su dieci corse disputate. E’ ben messa e è una buona partitrice, quindi è ipotizzabile che possa andare davanti per restarci fino in fondo.
Tra le avversarie quelle che potrebbero impensierirla avendo una certa esperienza di corse di gruppo sono soprattutto Alouette, Arnas Cam, Ariala Cash Sm e Amelie Kyu Bar.
Alouette è una pluripiazzata classica, nella circostanza però con l’ultimo numero dello schieramento dovrà trovare il modo di arrivare a tiro dei primi senza spendere troppo per piazzare lo spunto. Arnas Cam è una Ready Cash piuttosto solida. E’ adatta alla distanza come dimostra anche il successo in un gruppo tre a Vincennes. Ariala Cash Sm può vantare il successo nell’Anact 2018, ha un numeraccio ma è piaciuta nella batteria di qualificazione, la seconda corsa dopo una sosta di ben cinque mesi. Amelie Kyu Bar ha buon numero ma soprattutto ha buona stamina. Anita Spritz cercherà di mettere a frutto il numero alla corda. Vita dura per Ampia Mede Sm e Allegra Gifont anche se hanno vinto le rispettive batterie di qualificazione. Speranze ancora più ridotte per Amy Del Duomo e Akela Palm Ferm.

Fral

FINALE CAMPIONATO FEMMINILE 4 ANNI  G. 2 Mt. 2100  E. 88.000

1   ZEUGMA D’AMORE           A. FAROLFI
2   ZIGULI DEI GREPPI           V.P. DELL’ANNUNZIATA
3   ZEALAND AS                      René LEGATI
4   ZIVA EK                                Fed. ESPOSITO
5   ZABRISKIE OK                    R. VECCHIONE
6   ZUID AFRIKA JBAY           E. BALDI
7   ZARA                                    R. GALLUCCI
8   ZARINA DANIEL                 M. MINOPOLI Jr
9   ZACAPA BI                           NON PARTENTE
10   ZAWADI                             A. GREPPI
11   ZANIAH BI                         M. BIASUZZI

Undici al via in questa terza edizione del Campionato Femminile riservato ai quattro anni. Anche in questa corsa come in quella delle tre anni c’è un nome che si leva su tutti, quello di Zaniah Bi, la primatista della generazione 2016. La figlia di Equinox Bi e Fendi Bi, anche se con il numero che ha pescato non sarà facile, deve rifarsi della sfortunata prova del Carena. In quella occasione dopo percorso molto oneroso sbagliava in retta d’arrivo proprio quando sembrava poter avere la meglio sulla compagna di allenamento Zabriskie Ok. Nella circostanza la concorrenza è agguerrita, ma decisamente alla sua portata.
Tra gli avversari la più temibile resta proprio Zabriskie Ok che non gradisce molto la distanza ma è pur sempre la vincitrice delle Oaks e già seconda di Zaniah Bi nell’Unione Europea Filly. Dovrebbe andare davanti e a quel punto decidere se correre in testa o concedere strada magari alla stessa Zaniah Bi.
Bene in corsa stando soprattutto all’ultima prestazione l’altra del team in giallo Zealand As che ha pescato un ottimo numero di partenza e si adatta bene alla distanza.
Viva Ek si fa notare per il numero e per i risultati fatti registrare a due e a tre anni. Nell’anno in corso infatti prima del secondo posto nella batteria di qualificazione aveva colto solo tre piazzamenti marginali.
Ziguli Dei Greppi sale ma ha un numero da sparo e forma al top certificata anche dalla prestazione nella batteria di qualificazione vinta davanti a Zuid Afrika Jbay anch’essa in gran condizione.
Salgono anche Zeugma D’Amore, Zara, Zawadi e Zarina Daniel. Delle quattro l’unica che può sperare in un compenso seppure marginale è l’appostata Zeugma D’Amore.

Fral   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *