San Paolo: in scena il 31^ e intramontabile Palio dei Comuni “Lanfranco Mattii”
10 Novembre 2019
Ancora tu?
12 Novembre 2019
Mostra tutto

Oggi si scoprono le carte? Dopo 10 anni Montegiorgio torna nell’Albo del Palio grazie ad un magistrale Cokstile

Finale Palio dei comuni 2019

Finale Palio dei Comuni 2019

Oggi scade il termine per la presentazione degli emendamenti, da parte delle varie commissioni, al Senato.
A Verona il dott. Di Genova ha anticipato la notizia che, per accelerare i pagamenti, saranno presentati degli emendamenti specifici.
Certo sarà alla camera, dove la maggioranza è più blindata, che quest’anno si giocherà la partita definitiva ma speriamo che già in questa settimana si possano sapere le novità.
Sempre in settimana si presenteranno gli Ippodromi al ministero e vedremo chi incontreranno e se avranno delucidazioni sulla parentesi scritta in finanziaria che vale 7M di eventuali tagli, da 46M a 39M.
Come al solito si dice tavolo e già i professionisti delle seggiole si sono proposti.
Il chiarimento sulla rappresentatività dell’associazione non è più rimandabile.

RedBlack

GRAN PREMIO PALIO DEI COMUNI L. MATTII  G. 1 Mt. 1600 E. 154.000

1°     1   COKSTILE                         A. DI NARDO           10.4
2°     2   ARAZI BOKO                    A. GOCCIADORO     10.6
3°     7   BILLIE DE MONTFORT   G. GELORMINI         10.7
4°     9   PANTERA DEL PINO      René LEGATI            11.2
5°     6   VISA AS                            G. DI NARDO           11.4

Dopo dieci anni Montegiorgio con Cokstile si aggiudica il Palio dei Comuni.
Il portacolori di Santese ha ragione di Arazi Boko che a dodici anni suonati ha ancora la forza di lottare strenuamente per l’ennesimo successo che, purtroppo per i tanti sostenitori di Monteurano, non arriva. Vince dunque la qualità e soprattutto la freschezza di questo cavallo venuto, come Arazi, dal nord. Il secondo posto conquistato nel Campionato Europeo dietro Arazi e successivamente il netto primo piano nel Nazioni avevano già fatto intendere che al Palio sarebbe venuto per vincere.
Dunque un campione vero capace di fare un po’ tutto che sicuramente saprà farsi valere anche oltreconfine. Che dire di Arazi Boko! Che anche nell’occasione non si è certo risparmiato e che ha perso non certo per suo demerito.
Terzo nel rispetto di quanto preventivato alla vigilia la francese Billie De Montfort che si era un po’ risparmiata in batteria per dare tutto, ma non abbastanza per vincere, in finale. A seguire la impagabile Pantera Del Pino, quindi la regolare Visa As.

Fral

GRAN PREMIO SAN PAOLO G. 3 Mt. 1600 E. 44.040

1°     1   ZILATH                        A. GUZZINATI     11.2
2°     4   ZEFIRO D’ETE            G. DI NARDO       11.3
3°   10   ZARRAZZA ITALIA   P. GUBELLINI       11.9
4°     5   ZIMA JET                   D. BATTISTINI     12.0
5°     8   ZEALAND AS            René LEGATI       12.2

Prova e riprova alla fine Zilath ce la fa. L’allievo di Andrea Guzzinati, pluripiazzato classico, non vinceva dal lontano febbraio dello scorso anno. Si afferma battendo di pochissimo Zefiro D’Ete che aveva seguito fin dal via.
L’altro atteso Zap Di Girifalco ci prova avanzando all’esterno del leader Zefiro D’Ete dopo trecento metri di corsa ma sul finire della retta opposta alla tribuna molla la presa e finisce con lo sbagliare. In retta d’arrivo si staccano Zefiro e Zinath con quest’ultimo che esce dalla sua scia per giustiziarlo in prossimità del palo. Più indietro un positivo Zarrazza Italia, quindi Zima Jet e Zealand As.
Per Andrea Guzzinati si tratta del terzo successo nel San Paolo dopo quelli con Uniforz nel 1997 e Pad D’Urzy nel 2007.

Fral

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *