COMPLOTTO, COMPETENZA, CONTROLLI
7 Settembre 2021
ARRIVANO LE ASTE…….. 
10 Settembre 2021
Mostra tutto

PAGAMENTI:BUGIE,COMPARI E SOLUZIONI

PAGAMENTI:BUGIE,COMPARI E SOLUZIONI

Facciamo chiarezza su due punti fondamentali :

– i soldi approvati dalla legge finanziaria sono certi ed esigibili fino all’ ultimo euro salvo variazioni di bilancio o tagli disposti da leggi dello stato.

– la disponibilità reale  viene disposta su basi bi/trimestrali (per leggi generali dello stato e non specifiche per l’ ippica)  previa richiesta degli uffici.

Che le procedure di pagamento ministeriali fossero totalmente diverse e più complesse rispetto a quelle di Enti pubblici era risaputa già dal 2013, però con una forzatura il problema fu aggirato fino al 2016.

Da lì in avanti i tempi sono rimasti più o meno sempre gli stessi :circa 120 gg per una tipologia e 180gg per l’altra.

Ci sono stati periodi occasionali di lievi accelerazioni o ulteriori rallentamenti ma questi sono i tempi e nulla li potrà murare, se non un nuovo escamotage, occasione questa persa nel periodo di sospensione delle corse per la pandemia.

Esistono però  due gravi fatti che la filiera deve sapere :

-per molti anni dal 2016 al 2020 una serie di personaggi, la famosa claque ministeriale, hanno negato l’ evidenza dei ritardi dei pagamenti urlando che tutto andava bene impedendo di fatto una risposta compatta di tutte le categorie

– da molti documenti, da noi puntualmente pubblicati, risulterebbero movimenti strani sui soldi del montepremi vuoi   per certe dimenticanze o per distribuire soldi alle associazioni plaudenti o per costruire consenso causando quindi  carenza di    disponibilità per coprire gli ultimi mesi, secondo alcuni documenti sono circa 20M il gruzzolo che slitta creando difficoltà ad avere la disponibilità immediata pe i pagamenti.

Quindi ora che le BUGIE dette per anni sono state silenziate e alcuni personaggi ormai tacciono, sarebbe opportuno che la verità su questi spostamenti di soldi vengano alla luce e che siano fatto i nomi, se non vogliono fare i cognomi, dei dirigenti che hanno causato questo pasticcio.

Per risolvere il problema dei pagamenti la filiera deve essere consapevole che qualsiasi rassicurazione venga data è aria fritta, le modalità e i tempi  sono regolati da leggi dello stato quindi è necessario che vi sia un intervento forte e risolutivo della filiera sulla politica che imponga alla burocrazia ministeriale la propria volontà.

Attualmente però è un dato di fatto la politica e lo stesso parlamento sono soggetti più deboli del potere occulto che sta alle spalle dell’ippica: dal 2015 ad oggi sono state approvate due leggi delega per la riforma e queste deleghe non sono state applicate, perché?

Quindi il problema non è emanare una legge ma farla applicare.

Chi è il Frenatore occulto che non vuole che l ‘ ippica sia gestita in modo moderno?

Soprassedete al solito discorso dei “soldi de noaltri” peggio di come sono stati spesi in questi ultimi 8 anni è impossibile fare!

RedandBlack

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *