Chi viene, chi va, chi fa la giravolta. Zacon Gio facile facile conquista Follonica
15 Settembre 2019
Settembre andiamo…
17 Settembre 2019
Mostra tutto

Prima che il gallo canti…..

Anche nel Vangelo troviamo la descrizione del “voltagabbana” esemplificata da San Pietro che prima che il gallo canti tre volte tradì Gesù. 
Nel piccolo mondo ippico non hanno aspettato il terzo canto ma si sono precipitati a negare l’evidenza del sostegno al ministro uscente ancora prima del primo chiricchichi!
L’aspetto divertente è che il tutto viene fatto passare o per coerenza o per la rabbia di essere stati abbandonati, non c’è mai limite al peggio.
Dunque la claque ha già cambiato casacca ma quantomeno gli Avatars e i trolls sembrano ritornati nelle tane informatiche da cui erano usciti ma ci aspettiamo che risorgano come LAZZARO, sempre citato nel Vangelo. 

Sentire personaggi che nel 2017 davano del “politico incompetente” al neo sottosegretario per le sue interrogazioni sull’ippica e ora lo ossequiano, è il sintomo della non credibilità di certi personaggi. 

Stanno anche rimodulando il pallottoliere dei pagamenti e s’inizia a sobillare la gente insinuando che ora tutto verrà rallentato.
Tutto falso, i pagamenti non erano stati accelerati in modo significativo per i meriti di Centinaio e non saranno rallentati con i nuovi arrivati.
La tempistica dipende dalle modalità burocratiche del Ministero i cui uffici, compresa l’UCB, devono rispettare le leggi vigenti.
Abbiamo criticato chi dava meriti a Centinaio e ai suoi eletti per i presunti pagamenti anticipati in quanto non significativi.
Sopratutto abbiamo puntato il dito alle false promesse urlate ai quattro venti:

– pagamenti nel 2019 a 60 giorni
– pagamenti demandati all’AGEA
– decreto ippodromi operativo a gennaio
– pagamenti ippodromi a febbraio

In verità nessun dirigente o funzionario ha mai promesso questo, solo i soliti unti del Signore, la claque ministeriale e Avatars vari. 

Ci sono problemi seri che devono essere risolti con la competenza, il lavoro e un rigido percorso normativo mentre gli annunci, le faccine ridenti, gli insulti e il solito corredo “tribale” serve solo a screditare l’ippica

RedBlack

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *