Brevi riflessioni su un’ippica che ormai ha poco da dire
3 Maggio 2019
La variabile delle certezze
5 Maggio 2019
Mostra tutto

Programmazione: Mario Minopoli interviene a gamba tesa

Buongiorno,
mando delle foto per farvi solo riflettere un po’ sulla programmazione. Come pretendiamo che i proprietari investono o l’ippica italiana vada avanti?
Un esempio con una cavalla che ai proprietari costa 50mila€ (conoscete bene, quei stronzi di Minopoli e Lucio Di Franco) e che non solo non si sa se recupereranno una parte dell’investimento ma addirittura non riescono a correre, soprattutto in un ippodromo come quello di Napoli da ben 5 mesi (uno dei pochi che in Italia dovrebbe correre 8 giorni su 7 per numero cavalli, poi non parliamo di struttura, movimento scommesse, regolarità delle corse, ecc… che farebbe il bene dell’ippica in toto).
Un esempio fatto in casa, ma problema ben evidente e distruttivo per l’ippica italiana (n.b. Espatrio nei vari paesi europei e soprattutto in Svezia ultimo periodo).
Allora dobbiamo continuare a dire che tutto è ok?
Allora dobbiamo continuare a dire che l’attuale gestione fa il bene dell’ippica italiana?
Allora dobbiamo continuare a dire che il Lotteria è una manifestazione Internazionale (elogio gli sforzi degli organizzatori, non perché sono di parte assolutamente, perché chi legge sa benissimo che attacco le cose quando non sono giuste, ma con un’ippica fallimentare meglio, a mio avviso, non potevano fare).
Allora dobbiamo continuare a dire chiediamo all’amministrazione e poi vediamo eventuali cambiamenti?
Allora dobbiamo continuare a dire…..
Penso che dopo la giornata di mercoledì, pensiamo solo di dire seriamente siamo da MACELLO!!!!
Abbiamo distrutto uno dei patrimoni italiani, e non continuiamo a prenderci e prendere in giro la gente che ancora oggi ama l’ippica e dedica la propria vita a questo ex mondo bellissimo, passionale, adrenalinico, culturale, e tutto quello che di bello c’è da dire.

TIRIAMO FUORI UMANITÀ, PERSONALITÀ, SENSO DI RESPONSABILITÀ

Lo so benissimo che sono fastidioso a dire queste cose e mi assumo tutte le responsabilità ed eventuali…, ma non posso fare a meno di non dire e far riflettere, farei parte di quelli che accettano di essere ammazzati senza tirar fuori un po’ di dignità che si cerca di mantenere, e soprattutto non posso svegliarmi la mattina e continuare pensare di scappare dal mio paese perché non c’è futuro.
E in ultimo non diciamo ancora che non funziona da anni e ora non è possibile aggiustare subito le cose, quando c’è volontà di fare le cose si fanno e anche subito, come quando si vuol fare l’amore, si fa non si pensa, quindi prendiamo come esempio la parola AMORE.
Buon inizio settimana e buon lavoro a tutti

Mario Minopoli

P. C.:
Saltamartini
Lazzaro Alessandro
Folli Marco
D’Angelo L e PL
Vecchione Marcello
D’Alessandro Raffaele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *