L’elefante e le mosche
19 Maggio 2020
Siamo fermi o ci muoviamo?
21 Maggio 2020
Mostra tutto

Ricomincio da tre

Così si intitolava un famoso film di Massimo Troisi: perché, diceva, ricominciare da zero quando tre cose buone aveva fatto?

Vediamo se anche l’ippica può ricominciare da tre:

  1. Sembrerebbe che la Ministra, in pochi giorni, abbia dato una smossa ad una situazione ferma in modo incomprensibile dove tutti speravano ma nessuno agiva, se arriva il decreto di ritorno in pista, la Ministra è e sarà un ottimo punto di partenza
  2. La presa di coscienza che ci dovrà essere una discontinuità rispetto a tutti gli schemi pre-covid perché i limiti di una filiera di ignota collocazione nel panorama economico italiano  danneggia tutti: operatori, ippodromi e indotto
  3. I cavalli, perché a prescindere da tutto sono il valore aggiunto di tutta la filiera.

Purtroppo dobbiamo anche riconoscere che tutta la filiera è ammorbata dalla presenza di una sequenza di figure di cui si farebbe volentieri a meno:

  1. Meteore: persone che senza esperienza hanno attraversato l’ippica, millantando competenze inesistenti, ma come abbiamo più volte sottolineato l’appartenenza non è sinonimo di competenza ma solo di raccomandazione;
  2. vanagloriosi: che pur di presenziare ad una premiazione ipotetica sono pronti a fermare una  filiera;
  3. vinavil: pronti a cavalcare qualsiasi treno che passa, pur di arrivare a sedersi nelle seggiole di un ipotetico potere.

Speriamo domani di parlare di ripartenza delle corse.

RedBlack

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *