MANO DESTRA E MANO SINISTRA
29 Ottobre 2021
Clarifying Straightforward Check My Thesis Systems
1 Novembre 2021
Mostra tutto

TROTTO E GALOPPO

TROTTO E GALOPPO

 

Solita stucchevole disputa tra trotto e galoppo.

Molte persone sono afflitte da una male tipicamente italiano tanto che è arrivato anche al cinema con un famoso film: “Lui è peggio di me”.

Alla prima critica si indica qualcuno che ha fatto peggio pensando quindi di essere migliore.

Pur giudicando puerile e sterile questo atteggiamento per una volta vogliamo stare al gioco.

Una parte del  galoppo punta il dito contro OII e il trotto in generale di non aver fatto nulla per risolvere la crisi attuale.

Partiamo dai fatti.

Dal 2013 fino al 2019 si era formata una “tragica alleanza” tra le due associazioni di allevatori (trotto e galoppo) due associazioni di categoria ( una di trotto e una di galoppo) e alcuni dirigenti ministeriali e consulenti per eliminare qualsiasi forma di dissenso e di critica verso una gestione che ha portato la filiera ippica sull’ orlo della catastrofe.

Certo ognuno di questi soggetti ha portato a casa alcuni vantaggio personali il tutto a scapito dell’ ippica italiana.

Non stiamo a ricordare la “claque ministeriale” che negava i ritardi dei pagamenti, le agevolazioni assurde per alcune categorie a discapito del movimento, la devastazione tecnica dei calendari e della programmazione e le supercazzole sui pagamenti garantiti agli stranieri.

In tutto questo OII e la CIGA in prima fila con l’ aiuto di altre sigle del trotto sono riuscite a scardinare un potere perverso che controllava l’ ANACT ,in questo modo riuscendo a dare una spallata significativa all’ immobilismo ministeriale.

Anche il galoppo attraverso la rifondazione dell’ Associazione degli Allenatori e al cambio all’ ANAC aveva iniziato a picconare il vecchio sistema.

Purtroppo però appena sono state proposte modalità diverse tali da disturbare i manovratori in bilico, ecco che  il neo presidente ANAC è stato estromesso e attraverso l’ ANG si sta cercando la restaurazione.

Certo si cerca di fare un po’ di fumo con iniziative  ininfluenti ergendosi a rivoluzionari che invece non vogliono far cambiare nulla.

Il trotto sta conducendo una battaglia essenziale per l’ ippica italiana ,quella di uscire dal MIPAAF evitando l’ assurdità della nuova Direzione Generale che è ben vista da ANG, dal sottosegretario e dai dirigenti ministeriali che così non molleranno il loro potere.

La quasi totalità delle sigle del trotto hanno capito il pericolo chi al galoppo ha tentato è stato defenestrato e ora ANG  cerca di fare un fumo di copertura per salvaguardare  alcuni interessi personali.

RedsandBlack

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *