Ieri sui siti è stato posta una domanda interessante: a chi giova l’approvazione dell’ emendamento (all.1) sulla riforma delle scommesse ?

Analizziamo i punti salienti dell’ emendamento:

  • Introduzione della tassa sul margine (commi dal bis e ter);
  • Palinsesto complementare (comma quater);
  • Adeguamento totalizzatore ( commi sexies e septies);
  • Clausola di salva erario (comma octies);
  • Riforma ippica.

Tassa sul margine

Facciamo alcuni esempi di fatturato (nel 2017 100M circa): 

150M (ipotesi realistica) (all.2)

Concessionari   aumento da 3,7M  a 15M;
Ippica da 9,3M a 4,5M;
Erario da 9,3M a 1,5M;

300M

Concessionari 24M;
Ippica 8,9M;
Erario 3M;

450M

Concessionari 36M;
Ippica 13,4M;
Erario 4,4M;

600M

Concessionari 48M;
Ippica 17,8M;
Erario 6M;

Palinsesto complementare

I fatturati sono compresi nel punto precedente  e non esisterà alcun argine di protezione per le corse italiane;

Totalizzatore

Comma espresso in modo totalmente fumoso e non esplicativo speriamo che qualche esperto esprima la sua opinione in merito. Un errore in questo settore causerebbe una diminuzione di ricavi di circa 13M per ogni 100M di diminuzione del fatturato. Ad esempio se dagli ipotetici 500M di movimento del 2017 di passasse  a 400M, nelle casse dell’ippica entrerebbero 13M in meno;

Clausola di salvaguardia

In caso di minori entrate per l’erario questo si può rivalere sulle altre aliquote, e secondo voi saranno i concessionari a pagare o l’ippica ministeriale che riceve i soldi dall’erario e quindi facilmente aggredibili?  Con 450M il recupero dell’erario porterà l’ippica ad avere gli stessi soldi attuali. Solo con 600M di fatturato l’erario potrà recuperare circa 3,3M così che l’ippica avrà un saldo attivo di 14,5M cioè 5M in più con un movimento scommesse della quota fissa aumentato del 400%. La montagna partorisce un topolino.

Riforma ippica

La privatizzazione se passasse (governo nuovo e ministro nuovo)- avverrebbe con decreto del MIPAAF e sarebbe pilotata dai suoi dirigenti in un momento di minor controllo della politica (aprile-maggio 2018). Non è che per caso quanto già apparecchiato nei mesi scorsi (fortunatamente fallito) quale Trotto Italia ritornerà incoronato dal MIPAAF con a capo, forse qualche alto dirigente o direttore generale neo pensionato? Una privatizzazione di serie B, uno dei tanti  inciuci della politica;

Controllate chi sostiene questa strana riforma e comprenderete che i “prenditori” non sono quelli additati da mesi dai puristi, ma proprio gli accusatori specializzatisi nell’arte del ringraziamento.

Oltre ai soliti noti, concessionari che giustamente fanno i loro interessi, vi sono alcuni ippici che svenderebbero il settore per 30 denari.

RedBlack

All.to 1

[real3dflipbook id=”148″]

All.to 2

[real3dflipbook id=”150″]

 

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *