Sab. Lug 20th, 2024

Leggiamo costernati gli emendamenti presentati al DL Agricoltura.
Alcuni sono imbarazzanti, la maggior parte  per gli “amici” e alcuni passabili.
Categoria imbarazzanti:
Riguarda la modifica del comma relativo al PREU delle slot presente nella legge ZAIA, bel tentativo di inserire anche le slot escluse dal vecchio testo ed aumentarne l’ aliquota al 2. Bel tentativo. Dove sta l’ imbarazzo? Gli estensori fanno riferimento ad una aliquota da destinare al CONI.
Questi estensori non sanno nemmeno che dal 2020 la modalità di finanziamento del CONI è stata modificata per legge e quindi è da quella data ce il PREU non è più dovuto a CONI, si consiglia agli estensori di leggersi pagina 8 del bilancio coni al 31 dicembre 2022 reperibile in internet dove tutto  scritto in italiano corrente. Presentare emendamenti senza nemmeno sapere la materia di cui si scrive  dimostra il livello.
Categoria amici:
Passi per gli emendamenti bipartisan sui Giudici in qualche modo doverosi ma quelli sulle scommesse, sono due ma praticamente simili, come al solito sono DANNOSISSIMI PER L’ IPPICA. Facciamo due conti : ad essere ottimisti nel 2024 potremo avere un movimento di quota fissa a 700M che darebbero all’ ippica 33M. Con la riduzione dell’ aliquota (media 32%) si avrebbe a parità di movimento per l’ ippica 24M al raggiungimento di 800M di raccolta l’ importo per l’ ippica calerebbe a 18M   e per arrivare all’ introito attuale le scommesse dovrebbero arrivare a 1400M. QUINDI IL NULLA PER L’ IPPICA MA AUMENTI PIU’ DEL DOPPIO PER I CONCESSIONARI. E ci sono ippici che appoggiano il progetto!
Categoria Passabili:
Interventi sull’ IVA. Dai lanci di stampa non si capisce ma si spera che i costi indicati come possibili per l’erario siano il frutto di attenti calcoli sul movimentazione reale dei cavalli e non indicazioni così un tanto al metro, perchè in questo caso la Ragioneria di Stato giocherà a palla con questi dilettanti e casserà il tutto, come ha già fatto, non essendoci calcoli attendibili.
Caro Sottosegretario, ormai avrà già capito che noi  ippici siamo rissosi ,caciaroni, approssimativi, in alcuni casi impresentabili e facili agli entusiasmi ma stia sicuro che non abbiamo le fette di prosciutto sugli occhi e capiamo benissimo quello che sta succedendo.

REDANDBLACK

La morte non è
una luce che si spegne.
E’ mettere fuori la lampada
perché è arrivata l’alba


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *