FINALMENTE UN CAMBIO DI PASSO
31 Ottobre 2022
SPESE PER L’ASSISTENZA (FONDO ARTIERI)
14 Novembre 2022
Mostra tutto

SPESE PER L’ASSISTENZA, ECT. (INTRODUZIONE)

SPESE PER L’ASSISTENZA, ECT. (INTRODUZIONE)

Riceviamo e pubblichiamo:

Completiamo l’analisi della sezione “Interventi diversi” rivolgendo l’attenzione al capitolo di spesa “Assistenza, Previdenza e Formazione del Settore Ippico” (codice n. 1.2.5) che riguarda le diverse contribuzioni erogate dall’ex UNIRE/ASSI, tra cui quella destinata alla nostra Associazione.

La Corte dei Conti (Determinazione n. 44/2014) ha oggettivato il capitolo sopracitato specificando le seguenti spese per singolo esercizio: 2007 €. 3,3 milioni; 2008 €. 3,3 milioni; 2009 €. 7 milioni; 2010 €. 2,3 milioni; 2011 €. 2.7 milioni; 14/08/2012 €. 1,8 milioni.

I Bilanci dell’Ente/Agenzia riportano al codice n. 1.2.5 sette capitoli di spesa (battistrada il cod. 1.2.5.000 “Cassa Previdenza Guidatori Allenatori e Fantini”) di cui attenzioneremo i seguenti:

  • 1.2.5.010 “assistenza e previdenza a lavoratori dell’ippica (Fondo Totip)“

A campione: impegni di spesa 2007 €. 557.609,74, 2011 €. 596.375,33.

  • 1.2.5.030 “sostegno reddito artieri specializzati”

A campione: impegni di spesa 2007 €. 1.200.000,00, 2011 €. 725.578,46.

  • 1.2.5.060 “interventi assistenziali e sociali a favore del personale in servizio e loro famiglie”.

A campione: impegni di spesa 2007 €. 168.031,13, 2011 €. 104.066,06.

  • La “gestione dei residui” annovera la significativa “variazione in meno” (cancellazione) pari a €. 3 milioni dell’impegno di spesa 2009 (capitolo “sostegno reddito artieri specializzati”) sopracitato.

La relazione riferisce dell’entità delle contribuzioni assegnate, in particolare, ai capitoli di spesa esposti che diversamente opinando avrebbero soddisfatto la classificazione in base alla loro natura economica tramite l’addebito al codice n. 1.1.1 “oneri per il personale in servizio” poiché annoverava disponibilità economiche/finanziarie riservate alle maestranze dell’ex UNIRE/ASSI.

Sorge una domanda: perché non furono eseguite precise ripartizioni di dette spese in base ai beneficiari?

CASSA IPPICA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *