Sab. Lug 20th, 2024

Spett.le Società di Corse

p.c.

Egr. Dott. Chiodi c/o Direzione Generale per l’Ippica Ministero dell’Agricoltura della sovranità alimentare e delle Foreste

Gent.ma Dott.ssa Mastromarino Ippica III c/o Direzione Generale per l’Ippica Ministero dell’Agricoltura Della sovranità alimentare e delle Foreste

Oggetto: richiesta contributo per impagliatura box –accoglienza –lavaggio e altri servizi –atto di diffida

Le sottoscritte associazioni, nell’interesse dei propri associati

PREMESSO

-che con decreto del 02.11.2022 vi è stato il riconoscimento delle società di corse per l’anno 2023;

-che ai sensi dell’art. 1 comma 441 della legge 29.12.2022 n. 197 (bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2023 e bilancio pluriennale per il triennio 2023-2025), al fine di garantire la funzionalità degli impianti ippici attivi, è stata autorizzata la spesa di 41,7 milioni di euro per ciascuno degli anni 2023 e 2024;

-che ai sensi dell’art. 1 comma 442 della suindicata legge sono anche stabiliti i criteri di riparto delle risorse di cui al comma 441;

-che la ripartizione delle risorse assegnate alle società di corse avviene in ragione dei seguenti criteri: a) sovvenzione per gestione impianti e miglioramento degli stessi; b) sovvenzione per organizzazione corse; c) sovvenzione per riprese tv;

-che, in occasione dello svolgimento dei convegni di corse, nella maggior parte degli impianti viene richiesto agli operatori ( proprietari –guidatori –allenatori) il versamento di un contributo per l’utilizzo dei servizi di impagliatura dei box, di accoglienza, di utilizzo dei lavaggi ed altro;

-che le Vostre società percepiscono dallo Stato risorse al fine organizzare le corse e di gestire gli impianti;

-che il versamento del contributo riguarda servizi che sono compresi nei criteri di ripartizione delle risorse ( come si può pensare di organizzare le corse senza avere dei box accoglienti per il ricovero dei cavalli?).

Tanto premesso,

le sottoscritte associazioni, nell’interesse dei propri associati, Vi diffidano dal chiedere, con decorrenza immediata, il versamento di contributi per i servizi indicati in oggetto.

Si rappresenta, altresì, che le richieste dei contributi ed eventuali impedimenti allo svolgimento dell’attività lavorativa (mancato ingresso in ippodromo o mancata consegna del numero per la partecipazione alle corse) verranno segnalati all’Autorità Giudiziaria competente e per conoscenza alla Direzione Generale dell’Ippica presso il Ministero dell’Agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste.

Cordiali saluti

SNAPT

O.I.I.

IPPICA NUOVA

CIGA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *