Mer. Apr 17th, 2024

In Francia si terranno le elezioni per i Presidenti delle società Madri del galoppo e del trotto.

Il tutto rigidamente tramite elezioni democratiche tra gli iscritti e tesserati, politica esclusa,non per una Consulta senza poteri ma per avere chi decide del futuro

Trovata la prima differenza?

Nessun coinvolgimento delle società di corsa nel progetto decisionale. Anzi sarà la società Madre a dettare le condizioni.

Trovata la seconda differenza.

Dell’ equitazione nessuna traccia.

Trovata la terza differenza?

Tutte le persone coinvolte nel futuro Board sono ippici “praticanti” , eventuali direttori sono esperti nelle loro materie specifiche e nessuno potrebbe dimenticarsi di rinnovare procedure per i pagamenti.

Trovata la quarta differenza?

Sono preoccupati per il futuro e per le risorse, loro sono preoccupati e per noi è il paradiso terrestre, dedicheranno tempo ed ingegno  per il reperimento di nuove risorse.

Trovata la quinta differenza?

Gli operatori ippici vogliono essere partecipi in prima persona, e lo saranno, per una riforma dei controlli antidoping senza subire cervellotiche e caotiche decisioni imposte senza nessun contraddittorio.

Trovata la sesta differenza?

Fermiamoci qui, del resto siamo l’ unica ippica mondiale gestita da un Ministero, da circa 12 anni con esisti disastrosi, nulla è cambiato alcuni aspettano un “deus ex machina” che arrivi ovviamente non su  un cavallo bianco, perché sarebbe avere troppa conoscenza ippica, ma su un aereo a reazione  e ci porti ……………….(ai posteri l’ ardua sentenza!)

REDANDBLACK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *