Lun. Giu 24th, 2024

Abbiamo appena superato l’ estate ma sarebbe utile iniziare a pensare al prossimo Natale.

Perché?

A fine dicembre un pezzo importante, diciamo essenziale, del galoppo italiano raggiungerà la mitica pensione.

L’ handicapper sig. Artina sarà , stante le regole attuali sui limiti d’ età, messo a riposo dal MASAF visto che ad oggi nessuna eccezione è mai stata presa in considerazione dal Ministero.

Verrà così a mancare oltre alla sua personale competenza tecnica anche il data base per la stesura degli handicap che è di sua proprietà e non del MASAF.

Visto che oltre il 60% dell’ attività e circa 80% del montepremi del galoppo si basa sugli handicap il rischio è una paralisi totale dl sistema.

Il rischio più grande è però un altro, infatti come già successo in passato è possibile che l’ incarico venga assegnato a prescindere dalla COMPETENZA, rispettando le forme burocratiche ma tralasciando l’ aspetto tecnico.

Speriamo quindi che il MASAF abbia pronto un piano B, sperando che l’ attuazione di questo non faccia retrocedere l’ ippica italiana in serie C.

REDANDBLACK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *