Mer. Feb 28th, 2024

Da notizie di stampa (sito Gioconews) si apprende che  stato diffusa ieri la notizia dell’ esito positivo del procedimento di revoca della concessione alla Follonica Corse Cavalli (FCC)-ippodromo dei Pini- da parte de Comune a far data dal 14 dicembre.

Da una interrogazione a risposta in commissione( n° 5-05699) presentato da GAGNARLI e L’ABBATE il 3 giugno 2015, apprendiamo che:

“ la FCC, titolare della convenzione con il Comune per il diritto di superficie per 99 anni, dal 2011 ha affidato la gestione dell’Ippodromo e l’organizzazione delle corse alla Sistema Cavallo”

Infatti, anche se nei documenti allegati alle ultimi decreti di sovvenzione le indicazioni attestanti i titoli di “disponibilità” della società SISTEMA CAVALLO” non sono mai citati spulciando nelle “polverose carte informatiche” del Ministero in un allegato relativo ad anni passati si legge al capitolo “RICOGNIZIONE DISPONIBILITÀ IPPODROMI  –Elenco delle società di corse riconosciute e relativi ippodromi gestiti – proprietà pubblica-“:

  • SOCIETA’ RICONOSCIUTA : SISTEMA CAVALLO S.r.l.
  • IPPODROMO PROPRIETA’: ippodromo dei Pini di FOLLONICA
  • PROPRIETA’: comunale
  • Titolo di possesso : cessione in affitto del ramo “corse” con FCC SpA in convenzione con Comune sc.31/12/2030

Ora se alla FCC, titolare della convenzione, viene revocato il titolo cosa succede del contratto di cessione in affitto alla SISTEMA CAVALLO?

In teoria la sottoscrizione dell’ accordo sostitutivo tra ippodromo e MASAF deve preceduto dal decreto con il riconoscimento della società di corse.

Il decreto del 2023 recita:

2) Le società di corse sono obbligate a comunicare tempestivamente qualsiasi variazione del titolo di possesso dell’ippodromo.

3) E’ facoltà dell’Amministrazione

  1. sospendere il riconoscimento in caso di verifica di non possesso dei prescritti requisiti, effettuandone la revoca ove non fossero ripristinate le condizioni nei termini indicati dal provvedimento di sospensione;
  2. determinare l’ammissione alla programmazione delle corse e all’organizzazione delle corse ippiche con provvedimento separato;
  3. sottoscrivere accordo sostitutivo o altra forma contrattuale con la società di corse riconosciuta solamente in caso di organizzazione di corse.

Situazione complicata ma fortunatamente nessuna corsa è programmata da gennaio a maggio 2024 .

Speriamo in decisioni rapide e trasparenti.

REDANDBLACK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *